I principi della Campagna

Acqua diritto inalienabile


Riteniamo che l’accesso all’acqua sia un diritto inalienabile delle persone e ci impegniamo a far sì che venga riconosciuto come tale e applicato a tutti i livelli: locale, nazionale e internazionale.

Acqua per tutti


Non tolleriamo il fatto che 800 milioni di persone non possano bere acqua potabile, lavarsi, cucinare e abbeverare il bestiame e ci impegniamo ad eliminare questa ingiustizia planetaria.

Acqua accessibile e salubre


Lavoriamo per garantire la salubrità, l’accessibilità e l’equa distribuzione dell’acqua nel nord come nel sud del mondo.

Equa distribuzione per garantire la pace


Crediamo che l’iniqua distribuzione della risorsa idrica sia una minaccia alla pace e alla sicurezza nel mondo.

Acqua bene pubblico


Crediamo che l’acqua sia e debba restare un bene pubblico e che la collettività abbia il dovere di garantirne a tutti l’accesso e la fruizione.

Accessibilità minima gratuita


Riteniamo che l’acqua e i servizi ad essa collegati debbano avere un costo commisurato ai bisogni, alle capacità economiche e ai consumi delle persone di un dato territorio: per garantire l’accessibilità minima gratuita a chi non ha i mezzi per pagarli e per limitare gli sprechi.

Stile di vita e consumo consapevole


Crediamo in uno stile di vita e di consumo che danneggi il meno possibile le risorse idriche del territorio, ne garantisca l’equa distribuzione e in ogni caso non ne comprometta la rigenerazione.

Solidarietà e cooperazione internazionale


Affermiamo la necessità della solidarietà internazionale e della cooperazione tecnica e finanziaria per realizzare il diritto all’acqua per tutti nel mondo.

Responsabilità personale e globale


Pensiamo che ognuno di noi debba condividere con gli altri cittadini della Terra la responsabilità della gestione delle risorse idriche e abbia il dovere di dedicare una parte del proprio impegno e del proprio reddito per eliminare le disuguaglianze.

Progetti di sviluppo locale


Abbiamo fiducia nei piccoli progetti di sviluppo, che si realizzano a livello locale, con la partecipazione responsabile delle comunità, che vedono al centro l’uomo e i suoi diritti fondamentali.

Campagna laica e apartitica


La Campagna Acqua è Vita della LVIA è laica e apartitica, non ha fini di lucro, né personali, né di qualsiasi organizzazione in qualunque modo collegata ad essa.

Acqua diritto inalienabile
Acqua per tutti
Acqua accessibile e salubre
Equa distribuzione per garantire la pace
Acqua bene pubblico
Accessibilità minima gratuita
Stile di vita e consumo consapevole
Solidarietà e cooperazione internazionale
Responsabilità personale e globale
Progetti di sviluppo locale
Campagna laica e apartitica